Categories

Most Popular

Come fissare obiettivi SMART e raggiungerli

Hai fissato obiettivi solo per scoprire che sei caduto dal carro o non stai camminando per raggiungerli? Impara a fissare obiettivi e a raggiungerli!

Pensa all’ultimo proposito per l’anno nuovo che ti sei prefissato. Potrebbe essere stato allenarsi di più, leggere un libro a settimana o forse volevi solo risparmiare più soldi.

Qualunque cosa fosse… chiediti: l’hai fatto?

Se sei come la stragrande maggioranza della popolazione, probabilmente non sei riuscito a raggiungere i tuoi obiettivi.

Questo perché il problema sta nel modo in cui fissi gli obiettivi (si basano troppo sulla forza di volontà umana, di cui abbiamo una quantità molto limitata ogni giorno). Fare affidamento su di esso tutto il tempo toglie quella forza di volontà fino a quando non si esaurisce completamente.

Fortunatamente, ci sono altri modi per fissare obiettivi in ​​modo da poterli effettivamente raggiungere!!

Come fissare obiettivi e raggiungerli a colpo d’occhio:

  • Cosa sono gli obiettivi SMART?
  • Impostazione degli obiettivi SMART Passaggio 1
  • Impostazione degli obiettivi SMART Passaggio 2
  • Impostazione degli obiettivi SMART Passaggio 3
  • Impostazione degli obiettivi SMART Passaggio 4
  • Impostazione degli obiettivi SMART Passaggio 5
  • Mettere in atto il tuo obiettivo SMART
  • Raggiungi il tuo obiettivo con Habit Loops
  • Hack bonus: usa un dispositivo di impegno

Quali sono gli obiettivi SMART?

Gli obiettivi SMART sono la cura per obiettivi vaghi e senza scopo di risoluzione del nuovo anno come:

  • “Voglio andare in palestra tutti i giorni”.
  • “Voglio diventare ricco”.
  • “Voglio viaggiare di più”.

In superficie, sembrano tutti buoni obiettivi. Tuttavia, cadono preda nei 3 grandi peccati della definizione degli obiettivi:

  1. Sono aspecifici. Certo, “vuoi viaggiare di più”, ma cosa significa veramente? Quando lo farai? Dove hai intenzione di andare? La vaghezza è nemica di una buona definizione degli obiettivi.
  2. Sono irrealistici. Oh, quindi vuoi “diventare ricco” quest’anno? Sei disposto a dedicare il duro lavoro e il sudore all’equità necessari per negoziare un aumento, trovare un lavoro più remunerativo o iniziare un’attività secondaria? Molto probabilmente no.
  3. Si basano sulla forza di volontà, non sui sistemi. La forza di volontà umana è limitata. Certo, potresti iniziare andando in palestra tutti i giorni, ma col passare del tempo dovrai usare la quantità finita di forza di volontà che hai per continuare. Alla fine, abbandoni del tutto l’obiettivo.

Stabilire un obiettivo SMART ti aiuterà a evitare tutte queste insidie. Analizziamo come fare!!

Impostazione degli obiettivi SMART Passaggio 1: qual è il risultato preciso che sto cercando?

Questa domanda permetterà al tuo obiettivo di diventare più mirato e specifico.

Cosa ti permetterà di raggiungere il tuo obiettivo? Cosa succede se raggiungessi il tuo obiettivo?

Più precisione puoi dare a questa risposta, meglio è!

Qualche altro esempio:

  • “Voglio viaggiare” diventa “Voglio viaggiare a Parigi”.
  • “Voglio diventare ricco” diventa “Voglio avviare un’attività in proprio”.
  • “Voglio leggere più libri” diventa “Voglio leggere un libro a settimana”.

Dopo aver risposto, passa alla domanda successiva!!

Impostazione degli obiettivi SMART Passaggio 2: come faccio a sapere di aver raggiunto l’obiettivo?

Questo potrebbe sembrare dolorosamente ovvio.

“Quando l’obiettivo è finito. Ehi!”

Ma spesso le persone fissano obiettivi che non hanno un risultato misurabile. Cose come “viaggiare di più” o “leggere di più” non si realizzano perché non c’è misura per cosa significhi più .

Avere valori misurabili allegati alle tue risoluzioni ti consente di tenerne traccia e vedere come stai facendo progressi. Questo è cruciale dal punto di vista psicologico per raggiungere i tuoi obiettivi e può mantenerti motivato a raggiungerlo.

Qualche esempio:

  • “Voglio guadagnare di più” diventa “Voglio aumentare il mio reddito del 20%”.
  • “Voglio avviare un’attività in proprio” diventa “Voglio avviare un’attività che generi XXX euro di vendite al mese”.
  • “Voglio diventare più forte” diventa “Voglio aumentare il mio peso massimo della panca a 200 libbre”.

Che aspetto ha il successo per il tuo obiettivo? Come lo misurerai?

Impostazione degli obiettivi SMART Passaggio 3: quanto è realistico questo obiettivo?

Il tuo obiettivo può essere ambizioso, tuttavia deve anche essere realistico per te!

Quindi, se il tuo obiettivo è “Vai in palestra 5 volte / settimana” e non hai mai messo piede in una palestra prima, dovresti probabilmente puntare a qualcosa di più realistico (ad esempio, “Vai in palestra 2 volte / settimana”).

Qualche altro esempio:

  • “Voglio guadagnare 1 milione di euro quest’anno” diventa “Voglio negoziare un aumento del 10% del mio stipendio”.
  • “Voglio diventare il ragazzo più popolare dell’università” diventa “Voglio parlare con una persona nuova ogni giorno”.
  • “Voglio seguire una dieta vegana rigorosa per un anno” diventa “Ho intenzione di mangiare solo cibo vegano un giorno/settimana”.

Quindi pensa al tuo obiettivo. È realistico per te? Hai le capacità e le conoscenze per raggiungere il tuo obiettivo? Se non lo fai, puoi facilmente ottenere quelle abilità?

Impostazione degli obiettivi SMART Passaggio 4: questa è una priorità nella mia vita in questo momento?

È pazzesco quante persone stabiliscano risoluzioni arbitrarie per il nuovo anno solo perché lo stanno facendo i loro amici e la famiglia.

Prendiamo ad esempio il viaggio. Sui social media vedrai persone che postano foto di sé stesse in luoghi esotici, vivendo queste esperienze apparentemente fantastiche. Le persone vedono queste foto dei loro amici che si divertono e si dicono: “Amico, dovrei davvero viaggiare di più!” Quindi lo fanno come risoluzione per il nuovo anno.

Con il passare dei mesi, continuano a spostare il giorno per viaggiare lungo la strada. Non decidono mai veramente una destinazione. E accidenti, non lo sai, sono così sommersi dal lavoro in questo momento, non c’è modo che possano scappare … e non finiscono mai per viaggiare!

In realtà, non hanno mai voluto viaggiare in primo luogo. E indovina cosa? Va benissimo. Se viaggiare non è davvero importante per te, non dovresti farlo.

L’importante consiste nell’andare a fondo nelle parti della vita che contano davvero, eliminando senza pietà tutto il resto!!

  • Non ti interessa davvero viaggiare? Non farlo.
  • Ottenere un abbonamento da 6 non è importante per te? Allora non preoccuparti di quell’abbonamento in palestra.
  • Imparare una nuova lingua è una priorità per te adesso? In caso contrario, non dedicare del tempo all’apprendimento.

Concentrati sulle cose che contano veramente per te e dimentica il resto!!

Impostazione dell’obiettivo SMART Passaggio 5: quando avrò finito con l’obiettivo?

Associare un intervallo di tempo per il tuo obiettivo consentirà a quest’ultimo di essere sia misurabile che orientato al tempo. Questo ti darà ancora più motivazione per raggiungere i tuoi obiettivi.

Quindi chiediti: qual è la scadenza per il tuo obiettivo? Tra pochi giorni, settimane o mesi saprai se sei sulla strada giusta?

Ecco alcuni esempi:

  • “Voglio guadagnare 1.000 euro in più al mese dal mio trambusto laterale entro sei mesi. 
  • “Voglio andare in Germania entro luglio. 
  • “Voglio correre una 5K in tre mesi. 

Un obiettivo orientato al tempo ti aiuterà a rimanere concentrato e motivato a raggiungere il tuo obiettivo!!

Esempi di obiettivi SMART

Utilizzando questo framework, sarai in grado di trasformare qualsiasi obiettivo vago e nobile in un obiettivo SMART attuabile.

Per esempio:

Brutto obiettivo: “Voglio essere più sano”.

Perché è negativo: è vago e non misurabile. Come fai a sapere quando sei più sano?

Obiettivo SMART: “Voglio mangiare tre pasti a basso contenuto di grassi e calorie a settimana e andare in palestra almeno una volta a settimana”.

Perché è buono: ora hai un sistema utilizzabile con metriche solide per aiutarti a vedere se sei sulla buona strada. Non stai solo diventando più sano. Stai mangiando tre pasti sani e vai in palestra ogni settimana.

Ora fai lo stesso per il tuo obiettivo. Come puoi renderlo specifico, misurabile, raggiungibile, realistico e orientato al tempo?

Raggiungi effettivamente i tuoi obiettivi con i cicli di abitudine

Una volta stabilito un obiettivo SMART, le abitudini sono la soluzione sistematizzata per assicurarti di seguire e raggiungere effettivamente il tuo obiettivo.

Secondo Charles Duhigg, esperto di abitudini e autore di The Power of Habit, ogni abitudine che costruisci ha 3 elementi:

  • stecca. Questo è l’innesco di un comportamento.
  • Routine. Questo è il comportamento in atto.
  • Ricompensa. Questo è il beneficio che ricevi dal comportamento.

Nel complesso, questo crea qualcosa chiamato “Habit Loop”, che consente alle tue abitudini di restare.

E al centro di ogni buon Habit Loop c’è una buona ricompensa. In effetti, potrebbe essere solo l’aspetto più importante della costruzione di buone abitudini.

Questo perché ha il maggiore impatto sul fatto che ci atteniamo o meno al comportamento.

Diamo un’occhiata a un esempio: Allenamento.

Un approccio tipico a questo potrebbe essere simile a questo:

  • Vai in palestra.
  • Ti alleni sulle macchine per 30 minuti.
  • Vai a casa.

Ecco come sarebbe se implementassi l’Habit Loop:

  • stecca. Quando ti svegli vai in palestra.
  • Routine. Ti alleni in palestra.
  • Ricompensa. Riceverai una deliziosa colazione quando hai finito.

Vedi la differenza? Uno ti farà probabilmente abbandonare l’abitudine dopo poche settimane (o addirittura giorni), mentre l’altro aumenterà notevolmente le tue possibilità perché sarai ricompensato per il tuo comportamento!!

Sovverte il dover fare affidamento sulla forza di volontà, perché ti ricompensi per aver raggiunto i tuoi obiettivi.

QUESTO è il potere di una buona ricompensa.

Certo, può funzionare anche negativamente per te. Ad esempio, fumare sigarette.

Un fumatore abituale, pack-a-day è qualcuno che ha radicato un Habit Loop che lo induce a fumare sigarette. Ecco come appare quel ciclo:

  • stecca. Ti svegli, o è ora di pranzo, o il lavoro è appena finito, o sei stressato: quasi tutto può essere uno spunto per i fumatori.
  • Routine. Fumi una sigaretta.
  • Ricompensa. Ricevi un ronzio euforico dalla nicotina.

Fortunatamente, i premi possono essere usati per contrastare questo. Ad esempio, ogni volta che ti viene voglia di fumare una sigaretta, fai una passeggiata, ascolti musica o bevi una bibita. Qualunque ricompensa salutare può essere utilizzata per sostituire la tua routine di fumare una sigaretta.

Hack bonus: usa un dispositivo di impegno

Un dispositivo di impegno è un metodo per bloccarti in un’abitudine o in un comportamento che altrimenti potresti non voler fare.  

E ci sono essenzialmente 2 tipi di dispositivi di impegno:

Dispositivi positivi. Questi sono dispositivi che ti danno una ricompensa positiva per l’esecuzione di compiti diversi. L’idea è che quando associ quell’attività al dispositivo di impegno, crei un ciclo di feedback positivo che rende molto più facile cementare nuove abitudini.

Per esempio:

  • Ascoltare il tuo podcast preferito mentre ti alleni.
  • Guardare uno spettacolo su Netflix mentre pulisci il tuo soggiorno.
  • Bere la tua bibita preferita mentre lavi i piatti.

Dispositivi negativi. Questi sono dispositivi in ​​cui porti via qualcosa o rischi che ti venga portato via qualcosa per incoraggiarti a seguire un comportamento o un’abitudine. L’idea è che ti costringi a concentrarti sul compito portando via ciò che ti impedisce di concentrarti, o fai qualcosa che ti fa rischiare di perdere qualcosa per costringerti a completare il tuo compito.

Per esempio:

  • Dire a un amico che gli darai 100 euro se non andrai in palestra tutti i giorni per un mese.
  • Scollegare il televisore in modo da non essere tentato di guardarlo.
  • Buttare via tutto il cibo spazzatura per mangiare sano.

Sebbene siano chiamati dispositivi positivi o negativi, ciò non significa che uno sia migliore dell’altro! Sono solo modi per descrivere come funzionano i dispositivi di impegno. E se scegli o meno un dispositivo positivo o negativo, dipende interamente dalle tue preferenze e da ciò che vuoi ottenere.

Anche i dispositivi di impegno sono incredibilmente efficaci. Ma non devi credermi sulla parola. Tempo fa Harvard ha pubblicato un articolo scritto da tre dottori in economia comportamentale che esaltava le virtù dei dispositivi di impegno.

“[I dispositivi di impegno] hanno dimostrato di aiutare le persone a perdere peso, migliorare la propria dieta, fare più esercizio fisico e smettere di fumare”, afferma l’articolo. “Un esperimento randomizzato, ad esempio, ha scoperto che l’accesso a un dispositivo di impegno aumentava del 40% la velocità con cui i fumatori riuscivano a smettere dopo sei mesi”.

Un efficace dispositivo di impegno consiste nell’utilizzare una dashboard di pianificazione dei social media come Hootsuite o Buffer per pianificare un tweet imbarazzante o lo stato di Facebook da pubblicare a una determinata ora. Questo dispositivo di impegno è utile per obiettivi basati sul tempo o sulla posizione

Se accedi alla dashboard prima che venga pubblicata, puoi impedirne la pubblicazione.

Ad esempio, supponiamo che tu voglia prendere l’abitudine di svegliarti alle 6 del mattino. Potresti programmare un tweet da inviare con un messaggio imbarazzante o una tua foto esattamente alle 6:05. In questo modo, se non sei sveglio entro le 6, quel messaggio verrà pubblicato.

RICORDA: Costruisci abitudini per la vita

Per raggiungere qualsiasi obiettivo, è necessario stabilire buone abitudini!!

Trova altri articoli che potrebbero interessarti qui su giornalefinanza:

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password