Categories

Most Popular

Il modo più semplice per abbassare il tasso di interesse della carta di credito

Qual è il modo più semplice per ridurre i pagamenti annuali degli interessi sulla carta di credito e risparmiare centinaia di dollari? Di chiedere . È semplice da fare, ma le persone lasciano i soldi sul tavolo: solo la metà di tutti i titolari di carta ha mai chiesto ai propri istituti di credito di abbassare le tariffe o di rinunciare alle commissioni, anche se l’84% delle volte funziona, secondo un sondaggio di CreditCards.com .

Quanto puoi risparmiare

Non ci sono garanzie che la tua carta di credito approvi una riduzione del tasso di interesse, ma i potenziali risparmi valgono la pena provare. Considera questo esempio tratto da Investopedia :

Una carta di credito con un saldo di $ 10.000 addebitato al 25% all’anno ti costerà $ 2.500 di interessi nel prossimo anno. Se il tuo tasso di interesse su quella carta di credito viene abbassato dal 25% al ​​15%, ciò porterebbe a un risparmio annuo di $ 1.000 , che potresti investire per estinguere il tuo debito. Un tasso di interesse più basso può fare un’enorme differenza nel tempo necessario per liberarsi dai debiti.

Preparati prima di chiamare il tuo prestatore

Il business della carta di credito è competitivo, quindi il tuo prestatore sarà propenso ad abbassare le tue tariffe se sembri un mutuatario responsabile. Per lo meno, vuoi proiettare un’immagine di qualcuno con una forte comprensione delle loro finanze: dovresti conoscere il tuo tasso di interesse (di solito in alto a destra nell’estratto conto della tua carta di credito), i tuoi saldi esistenti, la cronologia dei pagamenti e il punteggio di credito . È anche una buona idea cercare altre carte di scarso interesse o, ancora meglio, avere una vera offerta tra le mani, come quelle offerte pre-approvate che ricevi per posta.

Come effettuare la chiamata

Capovolgi la tua carta di credito e chiama il numero fornito. Quando parli con il rappresentante dell’istituto di credito, dipingi un’immagine di te stesso come mutuatario responsabile ma alle prese con il pagamento del debito al tasso di interesse corrente. Sii educato, ma fermo. Convinci il tuo istituto di credito che con tassi inferiori sarai in grado di effettuare pagamenti coerenti, altrimenti dovrai guardarti intorno per altre carte e considerare di effettuare un bonifico bancario. Anche essere onesto riguardo alla disoccupazione o ad altre difficoltà finanziarie ti aiuterà a sostenere la tua tesi.

Il tuo prestatore sarà più propenso ad essere d’accordo se hai una storia di pagamenti puntuali e un buon punteggio di credito (superiore a 670). Se ti dicono che non possono abbassare il tuo tasso, tuttavia, non discutere, chiedi solo educatamente le loro ragioni che possono aiutarti a capire su cosa devi lavorare per la prossima volta (ad esempio, ci sono modi per migliorare il tuo punteggio di credito ). A questo punto, puoi anche chiedere una sospensione temporanea, come una riduzione della tariffa di un anno di 2-3 punti, o la rinuncia alla tua quota annuale .

Anche se non hai successo, puoi aspettare alcuni mesi e riprovare: non fa mai male chiedere .

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password