Categories

Most Popular

Intelligenza finanziaria in tempi di crisi

Intelligenza finanziaria in tempi di crisi

Uno degli aspetti chiave di qualsiasi gestione finanziaria è una tesoreria sana e funzionale in linea con gli obiettivi strategici dell’azienda. Non sorprende che il dipartimento delle finanze mantenga un rapporto molto stretto, interdipendente e vigile con il dipartimento della contabilità. 

In che modo la tesoreria intelligente può aiutare ad affrontare questa relazione?

Grazie all’implementazione dell’intelligence finanziaria per la gestione della tesoreria, possiamo garantire un esercizio senza troppe sorprese e, in uno scenario ideale, una contabilità che aggiunga valore. 

A seconda dei casi, possiamo trovare 4 modelli di gestione finanziaria del Dipartimento del Tesoro. Questi, a loro volta, rispondono a 4 fasi evolutive e di maturità molto diverse della gestione contabile. 

Il punto di maturità finale? L’implementazione della tesoreria intelligente.

Gestione finanziaria basata su tesoreria manuale decentralizzata

Questo è il modello che, in percentuale elevata, è presente nella maggior parte dei sistemi di gestione finanziariaAnche nei casi in cui sono presenti più gruppi o filiali aziendali, i reparti di contabilità sono completamente indipendenti l’uno dall’altro. Con una “vita propria” e strategie operative completamente autonome, senza soluzioni tecnologiche o processi automatizzati.

Per il Dipartimento di gestione finanziaria, questo modello implica che la quantità di risorse – materiali e umane – sia molto maggiore. 

Tuttavia, nei casi in cui si stiano attuando politiche di espansione e di investimento, la probabilità di riscontrare duplicazioni, errori contabili e mancanza di controllo dei flussi di cassa è molto più elevata. 

Gestione contabile con tesoreria centralizzata e parzialmente automatizzata

La fase successiva di maturità corrisponde a una gestione finanziaria centralizzata, con una presenza tecnologica limitataPer la gestione finanziaria, avere un reparto contabilità centralizzato implica un maggiore controllo di ciò che accade. Inoltre, consente una maggiore sorveglianza e controllo del capitale circolante, pagamenti ricorrenti e altri input chiave nella catena del valore.

Tuttavia, la presenza tecnologica non è al centro della scena per questo modello. I processi automatizzati sono generalmente limitati ai sistemi di immissione dei dati e all’elenco della situazione contabile generale. In questo senso, la gestione finanziaria aumenta il controllo e riduce la presenza di guasti, ma è ancora lontana da un modello totalmente intelligente.

Totale automazione della tesoreria

Oltre alla centralizzazione della gestione finanziaria, uno dei cambiamenti più importanti che la gestione finanziaria può intraprendere è la completa automazione. Grazie alla gestione informatizzata di tutti i processi di tesoreria, si riducono notevolmente sia il tempo impiegato per ciascuna delle mansioni, sia le risorse necessarie per svolgerle in modo efficiente.

D’altra parte, la presenza di guasti è praticamente ridotta al minimo. Grazie all’unificazione degli ambienti e delle procedure di lavoro, tutti i reparti, compresa la gestione finanziaria, hanno le stesse politiche, protocolli e sistemi di immissione dati, gestione e analisi.

L’apice della gestione finanziaria: intelligenza finanziaria e tesoreria intelligente

È l’ultima fase dello sviluppo, che implica anche un vero vantaggio competitivo e che abbraccia appieno l’intelligenza finanziaria.

Oltre a centralizzare e automatizzare la gestione finanziaria, viene eseguita l’integrazione globale di tutti i reparti, condividendo i sistemi di gestione, gli ambienti di lavoro, le strategie, le modalità di comunicazione, l’immissione dei dati e i sistemi di reporting, tra gli altri vantaggi.

Grazie a questa visione integrativa e globale della gestione dell’organizzazione, il CEO può avere un enorme campo di visione strategica, progettare meglio i suoi obiettivi, condividerli con il resto del team, pianificare a lungo termine e avere più muscoli del tempo per negoziare. 

Oltre ad essere un sistema più flessibile e sicuro, la gestione finanziaria intelligente facilita anche la scalabilità, se necessario!

Trova altri articoli che potrebbero interessarti qui su giornalefinanza:

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password