Categories

Most Popular

Investimento e cultura finanziaria: micro investimenti

Investimento e cultura finanziaria: micro investimenti

È un tema ricorrente, pieno di luoghi comuni, nobili astrazioni e mescolato con la politica. La realtà è che in Italia abbiamo una pessima cultura finanziaria, una responsabilità che inizia con il risparmiatore stesso ma colpisce altre sfere.


Ecco alcune piccole note, buona lettura!

Perché in Italia le persone non investono

/ Perché non sa cosa fare; non è stata istruita finanziariamente.

/ Per una questione culturale

/ 50 anni fa l’Italia era un Paese povero e i mercati finanziari sono relativamente recenti. L’accesso a loro è iniziato praticamente negli anni ’90 (per la gente comune).

Cosa ci ferma. Barriere che troviamo.

La democratizzazione degli investimenti nasce dal superamento di 3 limiti:

/ Accesso alle informazioni (Internet)

/ Tecnologia

/ Regolamento

Problema: ora ce ne sono troppi dei 3!

Soluzione: educazione personalizzata adattata ai nuovi tempi. Ognuno sceglie l’argomento che vuole, quando vuole, da dove vuole. Ciò significa che è necessario un contesto personale. È necessario un criterio.

Siamo fermati dalla mancanza di giudizio e intermediazione!

# Rischi e opportunità oggi

/ Paradosso della produttività

Uno dei paradossi del digitale e della grande quantità di dati che abbiamo è che siamo meno precisi, e decidere è più complesso (paradosso della produttività).

/ Villaggio globale

In questo scenario, la cosa più sensata da fare è investire a livello globale, diversificato ea basso costo in asset che si comportano bene in tutte le fasi del ciclo economico (azioni, reddito fisso, liquidità e alternative).

/ Forze che danno forma alle società di quel villaggio

Da lì e come percorso di esplorazione le industrie che stanno plasmando il futuro ( cybersecurity , videogiochi , dati , smart factory , blockchain ) e gli elementi essenziali per la vita ( acqua , energia pulita , cura della terra).

Cosa investire. Dove investire.

/ Soldi che non ci servono a breve termine. Cioè, dobbiamo prima sapere qual è il nostro tenore di vita, misurato dalla nostra spesa annuale.

/ Al treno.

/ Prodotto liquido

/ Rischio limitato accettabile e noto

/ Redditizio. Questo copre almeno l’inflazione + i costi di manutenzione del prodotto.

# Che investitore sono io

/ Tolleranza al rischio: capacità di assumerlo (oggettivo), disponibilità ad assumerlo (soggettivo)

/ Momento del ciclo di vita in cui ti trovi.

/ Pianificazione: vincoli e obiettivi + Asset allocation

# Come iniziare

/ Stabilire un sistema di risparmio.

/ Leggi e allenati.

/ L’apprendimento è una scelta tra tempo e denaro. Se non vuoi pagare per imparare con i soldi, lo farai con il tempo.

/ Investire a livello globale, con orizzonti a lunghissimo termine e in modo semplice.

/ Investire è un percorso di apprendimento che deve essere visto come un modo per controllare la tua vita materiale.

Trova altri articoli che potrebbero interessarti qui su giornalefinanza:

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password